OBBLIGO 25 ORE DI FORMAZIONE SUL SOSTEGNO: SI VA VERSO LA SOSPENSIONE

News

Il Ministero dell’Istruzione sta pensando di sospendere per tutte le scuole d’Italia i corsi di formazione obbligatoria di 25 ore ai sensi del Decreto 188 del 21 giugno 2021. Tale decisione, a quanto pare, sarà contenuta in una nota di prossima emanazione da parte del Ministero. A spingere verso questa decisione è la forte incertezza riguardo all’obbligo di tale formazione, che non può di certo andare oltre l’orario di servizio dei docenti senza che scatti una giusta retribuzione.

Si ricorda che il Decreto 188 del 21 giugno 2021 contiene importanti indicazioni sulla formazione del personale docente ai fini dell’inclusione degli alunni con disabilità. La partecipazione alle attività formative sarà obbligatoria e senza esonero dal servizio. Le attività formative obbligatorie saranno oggetto di indicazioni operative fornite dalle “scuole-polo per la formazione” e da parte della “Direzione generale per il personale scolastico”.

Gli interventi di cui al comma 1 si articolano in unità formative, con un impegno complessivo pari a 25 ore, che potrà essere sviluppata in:
a. formazione in presenza e/o a distanza,
b. sperimentazione didattica documentata e ricerca/azione,
c. lavoro in rete,
d. approfondimento personale e collegiale,
e. documentazione e forme di restituzione/rendicontazione,
f. progettazione.
Per ciascuna unità formativa sarà necessario garantire un minimo di 17 ore di formazione in
presenza e/o a distanza (punto a) e 8 ore di approfondimenti, con le modalità di cui ai punti
da b) a f).

Si resta quindi in attesa delle decisioni del Ministero a rigurardo di un tanto dibattuto obbligo formativo che è stato fortemente osteggiato dai sindacati.