ASSUNZION I A TEMPO INDETERMINATO INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI I E DI II GRADO DALLE GRADUATORIE DI MERITO DEI CONCORSI REGIONALI E DALLE G.A.E. A.S. 2022/2023 - PUBBLICAZIONE ESITI FASE I - (ASSEGNAZIONE PROVINCIA) FASE 2

E' stato pubblicato ieri pomeriggio, 20 luglio, nel sito dell'USR Veneto, l'avviso di avvio della  PROCEDURA INFORMATIZZATA dal 22 luglio al 25 luglio 2022  per la SCELTA DELLA SEDE per le immissioni in ruolo.

In allegato all'avviso si trova:

1) il prospetto riepilogativo contenente gli esiti della prima fase  per le GAE;

2) il prospetto riepilogativo contenente gli esiti della prima fase  per le GM regionali con l'assegnazione della provincia.

I docenti che sono stati individuati quali destinatari di immissione in ruolo dovranno quindi accedere  attraverso il portale POLIS – Istanze on line – dalle ore 8.00 del 22 luglio alle ore 23.59 del 25 luglio 2022 alla procedura di scelta della sede.

Il decreto di riparto dei contingenti per le immissioni in ruolo è visibile al link https://istruzioneveneto.gov.it/20220720_19146/

Le sedi disponibili possono essere consultate oltre che dai siti degli Uffici territoriali, anche dal motore di ricerca accessibile all’indirizzo https://www.venetolavoro.it/aris/cercasedi 

I candidati che hanno ricevuto l’assegnazione di Provincia/classe di concorso dalla Fase 1 e intendono rinunciare, dovranno accedere in polis all’apertura delle Fase 2 e registrare la rinuncia.

E' necessario indicare puntualmente l’ordine di preferenza relativo a tutte le sedi desiderate. È inoltre necessario indicare il comune di preferenza per l’assegnazione nel caso siano terminate le disponibilità nelle scuole indicate puntualmente. Se infatti l’interessato non indica tutte le sedi previste e non risultano posti disponibili nelle scuole da lui indicate, sarà individuato d’ufficio su una delle restanti sedi nella provincia.

Si ricorda che tale fase interesserà

  • prima gli aspiranti dei concorsi indetti su base regionale, ai quali è stata assegnata la provincia
  • solo successivamente gli aspiranti inclusi nelle Graduatorie ad Esaurimento.

I candidati che hanno la priorità in quanto in possesso della L. 104/92, dovranno dichiararla nell’istanza on line allegando, secondo le modalità predisposte, la documentazione comprovante il possesso dei requisiti previsti dall’art. 21 e dall’art. 33, commi 5, 6 e 7, della legge 104/1992.

Se in una scuola vi sono cattedre orario esterne (COE), queste saranno assegnate al docente che abbia espressamente manifestato tale preferenza.

 Le informazioni sugli esiti delle varie fasi, oltre che pubblicate sul sito dell' Ufficio Scolastico Regionale, saranno recapitate con posta elettronica direttamente agli interessati

E' stato predisposto un  video tutorial per la registrazione delle domande predisposto dal MI e accessibile dall’indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=farOoF59GVM 

IN CASO DI DUBBI E DOMANDE POTETE RIVOGERVI AI NOSTRI UFFICI SECONDO GLI ORARI PUBBLICATI NELLA SEZIONE SEDI E ORARI

COME VERRANNO RIPARTITI I POSTI A RUOLO PER L'A.S. 22-23? UNA SIMULAZIONE

In questi giorni è in corso la I fase delle immissioni in ruolo per il prossimo a.s., cui seguirà a breve la II fase con la scelta delle scuole. 

A parte le solite problematiche legate ai ritardi nell’espletamento delle operazioni concorsuali, quest’anno sarà anche molto complesso calcolare il contingente da assegnare ad ogni procedura concorsuale (GAE, GM del 2016, GM del 2018, straordinario del 2020, GM del 2020, straordinario bis del 2021 nomine da prima fascia GPS di sostegno).

A complicare il tutto, sono da considerare le varie compensazioni tra una procedura e l’altra (infatti il concorso straordinario 2020 lo scorso anno ha avuto assegnati dei posti spettanti all'ordinario 2020 per mancanza di GM pubblicate, e quest’anno dovrà necessariamente restituirli, sempre che le graduatorie escano in tempo).

Oltre al contingente assegnato da ogni singolo bando, la norma prevede una distribuzione alquanto complessa ed articolata.

Premettendo che il 50% delle nomine vanno effettuate sulla base delle GAE esistenti, l’ordine di assegnazione del 50% di posti rimanenti segue la seguente scansione:

1) Il 100% dei posti destinati alle GM del 2016
2) Il 60% dei posti residui dopo le nomine da GM 2016, sono riservati alle GM 2018
3) I posti restanti vanno suddivisi al 50% tra il concorso straordinario e quello ordinario del 2020
4) I posti residui sono in seguito destinati al concorso straordinario bis e alle nomine GPS I fascia di sostegno.

Facciamo alcuni esempi.

Supponendo un contingente di 200 cattedre disponibili, 100 vanno alle GAE e 100 alle GM 2016.

Poiché in molte regioni e per diverse classi di concorso queste graduatorie sono esaurite (quelle di primaria/infanzia non sono più valide) è presumibile che molte di queste 100 cattedre saranno disponibili per le altre graduatorie concorsuali.

Supponendo che di queste 200, vengano assegnate solo 50 cattedre alle GAE e GM 2016, le rimanenti 150 saranno disponibili per le GM 2018, GM 2020 e straordinario 2020.

Il 60% di questi 150 posti (90 nomine) sono riservate alle GM 2018 le altre 60 vanno divise a metà tra l'ordinario e lo straordinario 2020.

In teoria quindi 30 posti andrebbero alle GM 2020 e 30 posti per lo straordinario 2020.

Come ho detto prima, lo scorso anno molti posti dell'ordinario sono stati dirottati sullo straordinario, questi posti vanno restituiti.

Supponendo che lo scorso anno lo straordinario abbia attinto 10 posti dal contingente dell'ordinario, in tal caso la distribuzione sarebbe 40 posti alle GM 2020 e 20 allo straordinario 2020.

Sui posti residui si procede per le ultime procedure straordinarie (BIS e I fascia GPS sostegno).

Questa è una distribuzione del tutto teorica, che presuppone graduatorie pubblicate con un numero di candidati sufficienti a coprire i vari contingente (improbabile se non impossibile).

La situazione reale parla di graduatorie esaurite (GM 2018, GM 2016 e GAE) in molte regioni o non pubblicate (in particolare GM 2020) il che porterà agli scavalcamenti di cui si sta parlando in questi giorni con tutte le giustificate recriminazioni da parte di chi ha superato un concorso, ma non potrà beneficiarne il prossimo settembre.

Bonus 200 euro, forse i precari potranno riceverlo ad ottobre dall’Inps

Secondo la Flc Cgil, al personale della scuola con contratto a tempo determinato con scadenza 30 giugno spetterebbe l’indennità una tantum di 200 euro prevista dal DL 50/2022 (Aiuti).

In particolare ne hanno diritto i lavoratori precari della scuola che rispettano i seguenti requisiti: aver svolto nel 2021 almeno 50 giornate di lavoro effettive anche con più rapporti di lavoro a tempo determinato e di rispettare il limite reddituale 35mila per l’anno 2021.

Questi soggetti dovrebbero presentare domanda all’Inps, entro il 31 ottobre 2022.

La CGIL fa probabilmente riferimento a quella parte della circolare di chiarimento che “prevede il riconoscimento di un’indennità una tantum dell’importo di 200 euro a favore dei lavoratori dipendenti stagionali, a tempo determinato e intermittenti”.

Ora bisogna capire come l’Inps interpreterà queste righe, se comprenderà tutti i dipendenti a tempo determinato, e tutti lavoratori intermittenti, anche i precari della scuola rientreranno nel novero di chi avrà diritto al bonus, se verranno considerati solo i lavoratori a tempo determinato e intermittenti, il pagamento del bonus potrebbe essere negato ai lavoratori della scuola.

Questa lettura dipenderà probabilmente da una scelta politica.

In ogni caso conviene fare la domanda per il bonus all’Inps.

 

Autorizzato il contingente di 94.130 posti per le nomine in ruolo 2022\23

Apprendiamo dalla nostra delegazione nazionale, che ha partecipato ieri, 14 luglio '22, ad una riunione con il MPI sull'avvio delle procedure di assunzione in ruolo dei docenti per l'a.s. 22-23, che il MEF ha autorizzato la spesa ad effettuare tutte le assunzioni sul 100% dei posti vacanti e disponibili.

Il contingente autorizzato è di 94.130 posti. 

Tuttavia manca ancora il Decreto interministeriale ufficiale e dettagliato.

Di seguito una tabella di posti disponibili divisi per regione.

 

AVVIO DELLA PRIMA FASE DELLE IMMISSIONI IN RUOLO A.S. 22-23: PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

LA PROCEDURA INFORMATIZZATA SI SVOLGERA' dal 16 luglio al 18 luglio 2022

I candidati coinvolti sono quelli inseriti nelle Graduatorie di Merito di cui:

Si informano i candidati che non si procederà alla convocazione per le seguenti classi di concorso: AA56, AE25, AE56, AF25, AH56, AL56, A003, A004, A005, A006, A038, A053, A063, A064, AA55, AB55, AE24, AE55, AF24, AF55, AG55, AH55, AI24, AJ55, AL24, AM55, AN55, AP55, AQ55, AS55, AU55, B007, B009, B011, B028, B032, B033, BE02 in quanto non sono disponibili posti nella regione Veneto.

Le disponibilità sedi/posti saranno consultabili nei siti istituzionali degli Uffici di Ambito Territoriale a partire dal 16 luglio p.v. e potranno essere consultate anche dal motore di ricerca accessibile all’indirizzo https://www.venetolavoro.it/aris/cercasedi contenente l’elencazione di tutte le sedi disponibili alla data di pubblicazione dei movimenti convalidate dagli Uffici di Ambito Territoriale.

I candidati interessati sono quelli indicati nella tabella che segue:

Le funzioni per esprimere l’ordine di preferenza delle province (nonché delle combinazioni provincia/classe di concorso) saranno aperte dalle ore 08.00 del 16 luglio alle ore 23.59 del 18 luglio 2022

I NOSTRI UFFICI SONO A DISPOSIZIONE PER INFORMAZIONI RELATIVE ALLA COMPILAZIONE DELL'ISTANZA.

 

Immissioni in ruolo docenti 2022-2023, come compilare la I fase della procedura

Nella giornata di oggi, 14 luglio 2022, l'USR Veneto dovrebbe pubblicare l'AVVISO  connesso all’apertura, per i candidati inseriti nelle graduatorie di merito regionali, delle funzioni della piattaforma INR preposte alle assunzioni a tempo indeterminato per l’a.s. 2022-23.
Si anticipa che l’avviso, che verrà pubblicato, prevede che l’apertura di dette funzioni inizierà alle ore 8:00 di sabato 16 Luglio p.v. e si concluderà alle ore 23:59 di lunedì 18 Luglio p.v. 

I posti da destinare alle immissioni in ruolo dovrebbero essere 65.000; per avere il numero preciso, tuttavia, è necessario attendere l’autorizzazione del MEF e la pubblicazione del conseguente decreto ministeriale.

Le immissioni in ruolo ordinarie sono effettuate attingendo per il 50% dalle graduatorie ad esaurimento e per il 50% dalle graduatorie di merito concorsuali (da queste ultime si attinge secondo un preciso ordine, legato allo svolgimento delle diverse procedure, e secondo diverse percentuali).

La procedura è informatizza e si articola in due fasi, prevedendo la presentazione di due distinte istanze da parte dei candidati; negli avvisi delle USR è  indicato anche il  numero di aspiranti che possono presentare istanza (il numero di convocati è superiore al numero di posti da assegnare, in modo da poter far fronte ad eventuali rinunce).

Le due domande da presentare sono le seguenti:

  1. “Informatizzazione Nomine In Ruolo – Espressione preferenze provincia-classe di concorso/tipo posto”;
  2. Informatizzazione Nomine In Ruolo – Espressione preferenze sede”.

Con la prima istanza, costituente la prima fase della procedura, l’aspirante indica l’ordine preferenziale di province/classe di concorso/tipo di posto, nello specifico:

  • l’aspirante incluso nelle GM sceglie, in ordine di preferenza, le province in cui ha svolto il concorso, unitamente unitamente alla classe di concorso/tipo di posto. In sostanza, si indica in quale classe di concorso/posto e provincia si intende essere assunto in ordine di priorità (così, ad esempio, l’aspirante che è presente in due GM, sceglie a quale delle due dare precedenza, indicando anche l’ordine preferenziale delle province);
  • l’aspirante incluso nelle GaE non sceglie la provincia, che è quella di inserimento in graduatoria, ma soltanto la classe di concorso/tipo di posto (così, ad esempio, l’aspirante inserito un due diverse GaE, indica a quale delle due vuol dare precedenza).

Con la seconda domanda (costituente la seconda fase della procedura), presentata dai soli candidati che hanno avuto assegnata la provincia/insegnamento e che quindi sono già stati individuati per l’assunzione in ruolo, l’aspirante indica l’ordine di preferenza delle sedi/scuole disponibili in cui essere assegnato.

Ecco la la GUIDA del Ministero alla scelta della provincia e della classe di concorso per coloro che rientreranno nel contingente dei convocati (sempre in numero superiore rispetto agli effettivi posti, per gestire eventuali rinunce o doppie nomine senza dover ripubblicare l’avviso). Avvertenza: potranno esserci aggiornamenti alla guida.

LA GUIDA

ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO PERSONALE DOCENTE INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI II GRADO DALLE GAE DELLA PROVINCIA DI VICENZA A.S. 2022/2023

Oggi, 13 luglio 2022 è stato pubblicato sul sito del U.A.T. di Vicenza  un  AVVISO rivolto ai candidati inseriti nelle GAE della provincia di VICENZA che riguarda l'apertura delle operazioni delle immissioni in ruolo. Il tutto avverrà  in modalità telematica, attraverso apposite funzioni disponibili a sistema informativo ed accessibili all’utenza attraverso il portale POLIS – Istanze on line.

La partecipazione alla procedura non costituisce  garanzia della successiva immissione in ruolo che sarà disposta entro i limiti dati dalle facoltà assunzionali per l’anno scolastico 2022/2023 solo a seguito dell’emanazione dello specifico decreto interministeriale.

Nell' avviso sono convocati soltanto i candidati delle GAE ancora attive in questa provincia secondo la tabella seguente:

Le disponibilità sedi/posti saranno consultabili nel sito dell'U.A.T.  a partire dal 16 luglio p.v. e potranno essere consultate anche dal motore di ricerca accessibile all’indirizzo https://www.venetolavoro.it/aris/cercasedi

La procedura di immissione in ruolo sarà suddivisa in due fasi distinte:

A) Fase 1 conferma della provincia in cui il candidato è inserito in GAE/individuazione della classe di concorso nel caso di presenza in più GAE;

B) Fase 2 indicazione dell’ordine preferenziale delle sedi disponibili all’interno della provincia. 

Le funzioni per esprimere la conferma della provincia di inserimento nelle GAE (nonché delle combinazioni provincia/classe di concorso) saranno aperte dalle ore 08.00 del 16 luglio alle ore 23.59 del 18 luglio 2022

Gli aspiranti interessati potranno accedere alla piattaforma Istanze on Line ed inserire l’ordine preferenziale, sulla base delle disponibilità per ciascun tipo posto / classe di concorso. Qualora un aspirante risultasse tra coloro che possono esprimere preferenze per più classi di concorso, l’ordine di preferenza riguarderà tutte le possibili combinazioni di classe di concorso e provincia.

Per i candidati che, trovandosi in posizione utile per l’immissione in ruolo, non compileranno la propria espressione di preferenza entro i termini previsti, il sistema informativo procederà all’individuazione d’ufficio.

E' bene che anche chi non è interessato a partecipare alla procedura di immissione in ruolo per le classi di concorso nelle cui graduatorie risulta inserito, partecipi alla procedura e formuli la rinuncia a detta immissione all’interno della stessa procedura informatizzata al fine di evitare che l’Amministrazione debba procedere ad una nomina d’ufficio.

L'effettiva individuazione per l'immissione in ruolo  avverrà secondo la disponibilità di posti vacanti e disponibili da contingente destinato a nomine con contratto a tempo indeterminato (art. 399 del D.Lgs. 297/1994) e collocazione in posizione utile all’assunzione in ruolo. Le classi di concorso non ricomprese nella tabella sopra riportata non sono coinvolte nelle operazioni di conferimento delle nomine da Graduatorie a Esaurimento. La rinuncia alla proposta di immissione in ruolo comporta il depennamento dalla Graduatoria a Esaurimento. Saranno altresì depennati i docenti che, individuati per nomina in ruolo, non prenderanno servizio al 01 settembre 2022.

Qualora tra gli aspiranti invitati ad esprimere le preferenze siano presenti docenti già in possesso di un contratto a tempo indeterminato, che intendano mantenere, essi dovranno comunque accedere alla procedura Polis e rinunciare espressamente all’eventuale proposta di individuazione riferita all’a.s. 2022/2023. Ciò è necessario, perché se i docenti di cui sopra non esprimessero alcuna volontà rispetto alla procedura attualmente in corso e rientrassero nei numeri autorizzati alle assunzioni, sarebbero nominati d’ufficio, con successiva cancellazione dal ruolo già in possesso. 

Successivamente alla suddetta prima fase di conferma della provincia, al termine della quale verranno diffusi i risultati delle assegnazioni, si darà tempestivo avviso di apertura delle funzioni per la scelta della sede. Tale fase, a cura della piattaforma INR, assegnerà la sede prima gli aspiranti dei concorsi indetti su base regionale, ai quali è stata assegnata la provincia (o provincia / tipo posto / classe di concorso), e solo successivamente gli aspiranti inclusi nelle Graduatorie ad Esaurimento. La sede, nella seconda fase della procedura, dopo l’assegnazione a livello provinciale, è assegnata prioritariamente al personale che si trova nelle condizioni previste dall’art. 21 e dall’art. 33, commi 5, 6 e 7, della legge 104/1992 che dovranno allegare, nella seconda fase della procedura, secondo le modalità predisposte, la documentazione comprovante il possesso dei requisiti previsti dall’art. 21 e dall’art. 33, commi 5, 6 e 7, della legge 104/1992. Le informazioni sugli esiti delle varie fasi, oltre che pubblicate sul sito dell'U.A.T., saranno recapitate con posta elettronica direttamente agli interessati, attraverso la gestione automatica ad opera del sistema informativo. 

Immissioni in ruolo personale docente da GM e da GAE a.s.2022/23

Con la nota di oggi, 8 luglio 2022, l'USR Veneto informa i candidati presenti nelle Graduatorie di Merito e nelle Graduatorie ad Esaurimento della regione che le procedure di nomina in ruolo verranno effettuate esclusivamente tramite una procedura informatizzata articolata in più fasi tramite il sistema POLIS (Istanze On-Line).

  1. nella prima fase, i docenti indicheranno la priorità fra le diverse procedure concorsuali e le province;
  2. nella seconda fase sarà invece prevista la presentazione dell’istanza per l’espressione della preferenza di sede all’interno della provincia assegnata

Per ciascuna fase della procedura verranno pubblicati appositi avvisi, che avranno valore di convocazione a tutti gli effetti e che indicheranno per quali candidati sarà possibile inviare la propria istanza e per quanto tempo il sistema rimarrà attivo. Gli aspiranti dovranno compilare e inviare le istanze utilizzando le funzioni a disposizione sul sito del Ministero dell’Istruzione, nella sezione Istanze OnLine.  Al seguente indirizzo web e in allegato alla presente nota è disponibile una Guida Rapida alla presentazione delle domande di partecipazione alla procedura per le immissioni in ruolo, che il Ministero potrà aggiornare periodicamente: 

https://www.istruzione.it/polis/allegati/IOL_Informatizzazione_Nomine_In...classe_di_concorso_tipo_posto_Guidaoperativa-1.0.pdf

Si raccomanda a tutti i candidati di seguire quotidianamente il sito internet dell'USR Veneto e dell'UAT di competenza. 

Bonus 200 euro, ci sarà un emissione speciale?

Molti segnalano che nel loro cedolino su NoiPa non c’è traccia dei 200 euro. A loro non si può rispondere altro che questo: bisogna aspettare i chiarimenti che forzatamente dovrà pubblicare il portale degli stipendi della Pubblica Amministrazione.

Le ipotesi che stanno circolando in questi giorni sono due (si tratta solo di ipotesi):

  1. che ci sia un’emissione speciale il 14 luglio
  2. che il pagamento avvenga nel mese di agosto

ORARI ESTIVI GILDA DI VICENZA: AGOSTO

Pagine

Abbonamento a GILDA DEGLI INSEGNANTI DI VICENZA RSS