CONCORSO STRAORDINARIO PER IL RUOLO: DOMANDA FREQUENTI

Se avete partecipato al concorso straordinario bandito nel 2020, trovate al link sottoindicato le risposte alle domande più frequenti a cura della redazione di "Infodocenti"

https://www.infodocenti.it/concorso-straordinario-ruolo-le-domande-frequ...

 

PIANO ESTATE 2021: QUALI DELIBERE E' OPPORTUNO FARE IN COLLEGIO DEI DOCENTI?

 

Un breve vademecum della Gilda degli Insegnanti sul "Piano estate",  per aiutare gli insegnanti a operare le scelte giuste in collegio dei docenti, limitando l'azione  alla sfera didattica, senza ricadere su attività ludico ricreative.

Per leggere il documento clicca QUI

 

 

 

riapertura sedi

AVVISO AGLI ISCRITTI E UTENTI

A partire dal mese di maggio 2021 sono di nuovo attivi  gli

appuntamenti in presenza  presso la sede centrale di Vicenza e le sedi

periferiche di Schio, Bassano e Lonigo (vedi in sedi e orari)

 

comunicato unitario

 

                                                   Le Segreterie Regionali del Veneto

                                                Comunicato stampa

I sindacati del comparto scuola esprimono grande preoccupazione per la ripresa

     dell’attività scolastica totalmente in presenza, prevista per il 26 Aprile

 

Nuovi corsi Associazione docenti art. 33 in preparazione ai concorsi

 

Veneto in zona rossa dal 15 marzo: scheda informativa su DAD e congedi parentali Covid


Dal 15 marzo, con l'entrata del Veneto in zona rossa, tutti gli ordini di scuola erogano la didattica a distanza al 100%. Questo fatto sta creando tanti dubbi e criticità soprattutto per il I ciclo di istruzione, sia per le modalità di attuazione della DDI che per i problemi connessi con la presenza a casa dei bambini più piccoli. La Gilda degli Insegnanti di Vicenza ha inviato a tutte le scuole e a tutti gli iscritti un documento informativo QUI ALLEGATO che speriamo possa essere d'aiuto in questo momento particolarmente difficile

MOBILITA'

VINCOLO QUINQUENNALE, ANCORA NIENTE DI FATTO      https://www.infodocenti.it/vincolo-quinquennale-ancora-nulla-di-fatto/

Tra Ministero e sindacati non c’è stato ancora nessun accordo in merito al vincolo quinquennale. Sembra non sia possibile un’intesa contrattuale, si deve quindi attendere una norma ad hoc. Questo potrebbe far slittare le date di presentazione della domanda di mobilità. Come già detto in precedenti articoli le difficoltà sono soprattutto politiche. Molte forze di governo, che in passato avevano introdotto la norma, non sarebbero disposte a modificarla.

 

SOSPENSIONE CONSULENZE IN PRESENZA PER LA DURATA DELLA ZONA ARANCIONE

AVVISO AGLI ISCRITTI E UTENTI

A partire dalL'8 di marzo 2021 e per tutto il perdurare della zona arancione sono sospesi gli appuntamenti in presenza  presso la sede centrale di Vicenza e le sedi periferiche di Schio, Bassano e Lonigo. Rimangono attive le consulenze per via telefonica e telematica (v. orari e sedi)

 

Diritto alla disconnessione, risoluzione approvata dal Parlamento UE

"Diritto dei lavoratori di non svolgere mansioni o comunicazioni lavorative al di fuori dell'orario di lavoro per mezzo di strumenti digitali". E' questa la definizione del diritto alla disconnessione elaborata dal Parlamento europeo con la risoluzione 2019/2181 Inl del 21 gennaio scorso. La Commissione europea dovrà emanare una norma sulla stessa materia che vincolerà gli stati membri. La questione è di stretta attualità, a causa del massiccio utilizzo dello smart working a causa del Covid in tutte le PA, e  anche perché a breve il governo dovrebbe aprire le trattative per il rinnovo del contratto scuola. Bisognerà ora attendere che le direttive europee vengano recepite dalla normativa interna con la legge comunitaria, dopodichè di potrà fruire degli effetti delle nuove norme  sul diritto alla disconnessione anche nel nostro paese. E' però un'indicazione che peserà al tavolo del rinnovo contrattuale Secondo la risoluzione UE tale diritto si concreta nel "mancato esercizio di attività o comunicazioni lavorative per mezzo di strumenti digitali al di fuori dell'orario di servizio". Dunque, oltre il normale oraio di lavoro, nessun obbligo per il lavoratore anche per semplici comunicazioni. La risoluzione prevede inoltre che i governi appoggino le organizzazioni sindacali nella fase di regolamentazione in sede contrattuale. C'è quindi una speranza che ci possa in futuro essere un chiarimento decisivo e dirimente rispetto a una materia che tanto ha fatto discutere nell'ultimo periodo, e che ponga un freno all'indebita invasione nella privacy dei docenti.

proposta GILDA su sistema di reclutamento docenti